A proposito di Bisus

Il bisogno umano di amore, di conoscenza, di una filosofia è debole e può essere frainteso; esso sussurra, non urla, ed il sussurro facilmente può essere soffocato
(Motivazione e personalità, Abraham H. Maslow)

Bisus come sogni e visioni in sardo e come BIsogni SUSsurranti. Oltre ai bisogni che urlano, quelli legati alle esigenze fisiologiche dell’organismo, ci sono infatti anche bisogni che sussurrano e non sempre riescono a farsi sentire.
Ecco, questo blog è uno spazio di bisogni sussurranti che a volte hanno voglia di mettersi ad urlare e di sogni sognati due volte (bi-sogni) e anche di più. 

Disclaimer
Qualche volta prendo in prestito delle immagini dalla rete: se qualcuno riconosce le sue immagini e non vuole che vengano pubblicate da altri, basta che me lo faccia sapere e provvederò subito a rimuoverle.
La testata del blog è stata disegnata da Evelise Obinu

 

 

17 risposte a “A proposito di Bisus”

  1. Bisus vuol dire sogni? che bello! è dolce questa parola, perché mi ricorda il francese bisous, “bacetti”. Come si legge? l’accento è pure sulla u? La s finale si sente?
    Mi ricorda anche “biscotti”.
    Prepariamo allora dei buoni biscotti, per ora che la luce si sta facendo strada e forse ancora non si vede: biscotti di buoni bisous di bisus e di bisus di bisous: auguri!

    Mi piace

  2. anch’io vivo su un’isola e di un’isola: la Sicilia. Il mare è il nostro bi-sogno sussurrante. Ciao!

    Mi piace

  3. Che bella presentazione!
    Come darti torto? Che bel mondo sarebbe.

    Mi piace

    • Grazie!
      “Ciascuno cresce solo se sognato” scriveva Danilo Dolci. Magari è così anche per il mondo, ha bisogno dei nostri sogni per “crescere”. Al momento la vedo dura, ma intanto noi non glieli facciamo mancare.

      Mi piace

  4. Ma questa è poesia pura! Sia il Bisus, la fusione, in parola, di sogni e bisogni (sussurranti), sia la foto della testata, se è per questo. Aggiungo oggi una parola – un concetto – alla mia visione del mondo. A presto!

    Mi piace

  5. ” Quando parliamo dei bisogni degli esseri umani, parliamo dell’essenza della loro vita [….] Un musicista deve fare musica, un pittore deve dipingere, un poeta deve scrivere, se vogliono essere davvero in pace con se stessi.” Abraham Maslow
    E poi ….
    « L’educatore che vuole prevenire la solitudine del bambino e costruire una scuola a misura d’alunno, dovrebbe saper ascoltare i bisogni che “sussurrano”.» Annalisa Zaghellini, ” Riflessioni di una neo insegnate”
    E per finire … Grazie! Grazie! Grazie! Per i tuoi meravigliosi auguri
    Tommaso

    Mi piace

  6. Grazie a te Tommaso, per essere passato, per le belle citazioni e per avermi fatto ritornare in mente l’autrice dell’articolo che mi aveva ispirato per il titolo del blog. Non era Annalisa Zaghellini, ma cercando il suo articolo sono arrivata al sito di Silvia Blezza Picherle e sono sicura che l’articolo fosse suo. Ora forse riuscirò anche a ritrovare il libro (era forse un catalogo di libri per l’infanzia) in biblioteca:-)
    Sandra

    Mi piace

  7. Bellissima immagine questa dei bisogni sussurrati. In un mondo che urla farsi sentire sussurrando non è da tutti!

    Mi piace

  8. Ciao, che piacere averti scoperta. E sapere che anche tu sei da questa parte del mare…:-)

    Mi piace

  9. giuliagunda ha detto:

    Presentazione magnifica.
    Non posso che provare simpatia per te visto che condividiamo la stessa magica isola.🙂
    Ti leggerò con piacere.

    G.

    Mi piace

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...