Tag

, , , , , , ,

Attenzione! Questo post contiene forti elementi di mammismo (o figlismo?). Potrebbe provocare in chi legge crisi glicemiche, nausea, disturbi vari, ma soprattutto provocherà la voglia pressochè unanime di dire a chi scrive di farsi curare. Lo farò, lo prometto, prima o poi lo farò.

Devo lavorare ancora due giorni mentre il marito è già in ferie, così lui e i figli mi precedono dai nonni al mare. E’ la prima volta in 5 anni che mi separo da fratellominore e non è che gli 8 anni di fratellomaggiore mi facciano sentire meno la separazione, ma sono solo due giorni, posso farcela. Tra l’altro il giovedì lavoro tutto il giorno, quindi non è molto diverso rispetto agli altri giorni. Posso farcela. Il mercoledì pomeriggio invece sono libera, potrei fare un giro di shopping e beccare ancora qualche saldo interessante, magari sentire qualcuno e fermarmi a cena fuori. Bello! Certo che posso farcela. E poi giovedì quando rientro, stanca dal lavoro, niente domande alle quali rispondere, baruffe da conciliare, resoconti da ascoltare con attenzione, piccole conquiste da festeggiare, storie da leggere e altro ancora. Relax, due giorni di lavoro e un po’ di relax. Posso farcela davvero. Se riesco ad uscire dal bagno. Già, perchè io sono una che somatizza.