Tag

, , , , , , , , ,

gonne

Due sono generalmente le immagini che mi tornano indietro del vestito tradizionale femminile sardo visto dall’esterno: quello molto colorato delle manifestazioni folkloristiche, o quello scuro delle vedove, immortalato in molti scatti fotografici anche d’autore. Gli abiti con i quali sono cresciuta, o almeno quelli che ho visto conservati nell’armadio di mia madre e delle mie zie, sono però completamente diversi. Sono vestiti molto eleganti e dai colori glamour che hanno sempre avuto il potere di farmi sognare. Sono stata Jo di Piccole Donne o Lara di Alla conquista del West con quegli abiti. Forse per questo mia zia decise di regalarmi quel vestito oro della foto (non lo indosso io, ahimè diciamo che Jo è andata un po’ fuori taglia per quell’abito, ma c’è da dire che erano stati davvero cuciti per vitini davvero esili). Quello rosa è invece l’abito di nozze di mia madre, indossato dalla mia nipotina. Anche quelli più scuri, hanno dei riflessi blu e viola che purtroppo nella foto non si riescono a vedere bene.
Ecco, al mio paese hanno deciso di creare un gruppo che partecipasse alle feste e manifestazioni tradizionali, utilizzando anche gli abiti “veri”, quelli conservati negli armadi di nonne e zie. Ed è bellissimo vedere le mie nipoti e le altre ragazze sfilare con quegli abiti che ho indossato anche io tante volte e che mi hanno fatto sognare. Talmente bello ed emozionante che riesco quasi a non pensare al fatto che chi li indossa ora pesa quasi 20 kg meno di me.